Farmacia San Giovanni / Cordenons
icona Telefono0434 312393
icona WhatsApp 391 7401870
icona PosizioneVia S.Giovanni 49 / Cordenons
Farmacia San Giovanni / Cordenons
icona Telefono0434 312393
icona WhatsApp 391 7401870
icona PosizioneVia S.Giovanni 49 / Cordenons

In estate proteggi anche gli occhi!

D’estate non è solo la pelle a richiedere attenzioni speciali. Anche gli occhi vanno protetti da vento, sole e acqua, che sia quella con il cloro delle piscine o quella salata del mare.
E se fuori dall’acqua basterà un buon paio d’occhiali da sole, in acqua dovrai ricorrere a qualche accorgimento in più. 

> In piscina
Il cloro è una sostanza chimica indispensabile per tenere le piscine pulite e disinfettate ma può causare disturbi sia alla pelle che agli occhi.
I disturbi possono andare dal semplice fastidio oculare al bruciore, fino a vere e proprie irritazioni come le congiuntiviti, e non sono solo i soggetti più sensibili a dover prestare attenzione. Spesso può succedere anche a chi non ne aveva mai sofferto precedentemente e dipendere da una reazione a particolari componenti chimiche che si accumulano nell’acqua quando non viene trattata nel modo corretto.
Per questo ti consigliamo di indossare sempre gli occhialini da nuoto o di evitare di immergerti ad occhi aperti. Una volta uscito dalla piscina è poi fondamentale fare una doccia con acqua dolce avendo cura di risciacquare bene il viso, gli occhi e le orecchie.

> Al mare
Anche in mare sarebbe buona norma indossare gli occhialini da nuoto o immergersi ad occhi chiusi. L’acqua salata del mare, è molto irritante per gli occhi. Se non vengono protetti adeguatamente, può causare bruciore, irritazione, infiammazione ed arrossamenti oculari che possono favorire l’insorgere di congiuntiviti o altre patologie oculari.
È importante indossare gli occhiali da sole anche quando si è in acqua poiché i raggi ultravioletti vengono riflessi dalla superficie del mare così come dalla sabbia e possono, a loro volta, causare dei disturbi.

> Lenti a contatto?
Toglile prima di ogni contatto con l’acqua o immersione, che sia in acqua salata o in piscina!
L’acqua salata potrebbe alterare la curvatura della lente a contatto con una conseguente riduzione dell’ossigenazione della cornea e tollerabilità della stessa. Il cloro, a sua volta, potrebbe essere assorbito dalla lente a contatto ed essere tossico per la cornea con conseguenze più o meno gravi.

Di norma bruciori e irritazioni più superficiali sono momentanei e tendono a scomparire nel giro di poche ore, ma è possibile alleviare i sintomi utilizzando dei colliri a base di acido ialuronico ed aminoacidi che lubrificano e nutrono la superficie oculare. Se invece il disturbo dovesse persistere o aggravarsi sarà meglio consultare un medico che indicherà le terapie del caso.